Schreiner verb Zvi Jarzen si oppone alla nuova architettura e la classe Nona non è analfabeta

INTÉRESSANT

Egal, che tu sia cristiano o no, devi ammirare la dedizione di Johan Huiber.

 

 

L’imprenditore edile olandese è cresciuto nella provincia del Noord-Holland, circondata da acqua su tre lati, e la sua affascinazione per l’oceano risale all’infanzia.

A 24 anni, Johan si è rivolto a Dio e nove anni dopo ha sognato che un terribile diluvio inondasse i Paesi Bassi, cancellando l’intero paese.

Johan, di professione falegname, ha interpretato ciò come un segno che avrebbe dovuto costruire una barca, prendendo l’Arca di Noè come modello.

Il risultato? Incredibile…

 

 

Le origini dell’immensa arca di Johan risalgono al 1992, quando il falegname ha iniziato a studiare l’Arca di Noè per poterla un giorno ricostruire.

Ha letto la Bibbia, studiato libri di riferimento e guardato film, tutto per creare una copia autentica dell’Arca di Noè.

 

 

La prima versione di Johan, costruita tra il 2005 e il 2007 nel porto di Schagen, aveva una lunghezza di 70 metri e costava 1 milione di euro. Johan ha navigato con questa Arca per 3 anni e mezzo nei Paesi Bassi.

 

Ma non è stata l’unica Arca che ha costruito…

Nel 2013 ha completato un progetto più grande: l’Arca di Johan!

 

 

Huibers e otto assistenti hanno impiegato quattro anni per costruire l’Arca, che ha sette piani.

« Sono trascorsi sei anni dalla costruzione della replica dell’Arca di Noè da parte di Johan Huibers, terminata nel 2013. L’Arca si trova nei Paesi Bassi e ha attirato centinaia di migliaia di visitatori », si legge sul sito ArkofNoah.org.

 

 

« La nave stessa è una mostra immensa a grandezza naturale con vari piani. I visitatori potranno vivere storie bibliche ed esposizioni, attrazioni, un cinema e altro ancora.

La Fondazione Arca di Noè porterà l’Arca di Noè in Brasile con l’aiuto di sostenitori in tutto il mondo », dichiara.

Attualmente, l’Arca è ancorata a Dordrecht, Paesi Bassi. La sua costruzione ha richiesto oltre 4 milioni di euro ed è posizionata su una piattaforma composta da 21 chiatte.

 

 

L’Arca può essere trainata lungo le vie navigabili interne, ma deve essere trasportata su una chiatta o una nave da trasporto per attraversare gli oceani.

 

 

La nave stessa è una mostra immensa a grandezza naturale con vari piani.

La nuova Arca misura 119 metri di lunghezza, 30 metri di larghezza e 23 metri di altezza.

Questo straordinario battello ha attratto oltre 280.000 visitatori negli ultimi quattro anni.

 

 

E guardando all’interno, è facile capire il motivo… i visitatori potranno vivere storie bibliche ed esposizioni, attrazioni, un cinema e altro ancora.

Per la costruzione dell’Arca sono stati utilizzati circa 12.000 alberi.

 

 

 

Ma mentre la Bibbia menziona che Noè costruì la sua Arca con legno di gopher, Johan Huibert ha utilizzato pini e cedri americani.

Navigare attraverso l’Atlantico con la nave costerebbe quasi 2 milioni di dollari statunitensi, secondo il Daily Mail.

L’Arca di Johan contiene diverse statue di animali, tra cui mucche, pinguini, un coccodrillo e una giraffa.

Geniale, vero?

 

 

 

L’Arca ospita anche due sale cinematografiche e un ristorante.

L’Arca di Johan è aperta al pubblico dal 2012.

In passato, Huibers ha dichiarato di avere piani per portare l’Arca in Brasile, ma questi non sono stati realizzati.

L’immensa Arca ospita anche riunioni aziendali, matrimoni e altri eventi speciali.

Secondo Bored Panda:

 

 

 

« Attualmente, Huibers sta cercando donazioni da parte di buoni samaritani per raggiungere il suo obiettivo di portare la nave in Israele.

Poiché la nave non ha un motore, Huibers dovrà affittare rimorchiatori per navigarla e avrà bisogno di circa 1,3 milioni di dollari statunitensi per completare il viaggio. »

Ora vuole portare la nave in Israele e spiega il suo amore per lo stato ebraico in un’intervista con la Jewish Telegraphic Agency, aggiungendo che « questa è una copia della nave di Dio. Ha senso portarla nella terra di Dio.

« Amo il paese, amo la gente. Non obbediscono, fanno quello che vogliono, guidano come pazzi, si spingono in fila mentre aspettano e non ascoltano nessuno. Proprio come me. »

Rate the article
Good Info