La nonna era felice quando si trasferì in una graziosa casetta nel giardino di sua figlia. Facciamo un giro all’interno.

INTÉRESSANT

Mentre le stagioni cambiano, le famiglie attraversano nuove fasi, ricche di cambiamenti, sfide e crescita.

 

Ad esempio, una affettuosa nonna preferirebbe vivere da sola, ma rimane nella piccola casa di sua figlia per essere vicina ai nipoti.

È necessario essere in grado di adattarsi ai cambiamenti e essere pronti a affrontare l’ignoto. Il nostro amore per la famiglia ci spinge avanti, anche quando ci troviamo in luoghi nuovi.

Costruzione della piccola casa della nonna. Gli operai stanno lavorando alla struttura in legno della casa.

Ci rende forti e ci incoraggia a affrontare le onde della vita con coraggio e grazia. Nel cuore di Poway, in California, si svolge una toccante storia quando la 75enne Opal Reinbold inizia un nuovo capitolo della sua vita.

Secondo un Vlog di AARP, Opal voleva essere più vicina a sua figlia Maggie e ai nipoti, anche se viveva a soli 15 minuti di distanza in un monolocale tutto suo.

Sua figlia aveva costruito una casa di 498 metri quadrati nel cortile di casa, chiamata il « Grammy-Pad », perfetta per lei, poiché era una piccola casa per le nonne.

La piccola casa della nonna è stata completamente terminata dopo 11 mesi.

Maggie parla dei suoi sentimenti riguardo all’idea e afferma che il luogo in cui vive ora sua madre è costoso e non favorisce il legame familiare che apprezzano. Vuole portare Opal sulla sua proprietà e trasformarla in una piccola casa per la nonna, che sarà più di una casa: sarà un luogo sicuro in cui le relazioni familiari possono crescere.

Opal, che in passato era Chief Quality Officer per un sistema sanitario, è ora in pensione ed era inizialmente incerta nel trasferirsi più vicino ai figli.

Opal e Maggie parlano felicemente mentre si tengono per mano. Il pensiero di trasferirsi la stressava, poiché era indipendente e aveva una vita occupata. Opal ha cambiato idea dopo la sincera richiesta di Maggie, capendo quanto sia importante essere più presenti nella vita degli altri.

Opal si trasferì da una grande casa con tre camere da letto a un piccolo monolocale quando andò in pensione. Ci vollero sei mesi per abituarsi a vivere in uno spazio più piccolo dopo essersi ridotta, cosa che fu molto difficile emotivamente.

Vista del soggiorno dalla zona pranzo della piccola casa della nonna. Il soggiorno dispone di un comodo divano, un grande televisore, mobili e porte finestre che mostrano la splendida vista circostante.

Il percorso che Opal ha intrapreso per raggiungere questa nuova fase della sua vita ci mostra le difficoltà e le emozioni legate al trasferirsi in una casa più piccola.

Maggie parla di quanto sia pratico che sua nonna viva in una piccola casa chiamata Accessory Dwelling Unit (ADU). Parla anche della vicinanza con sua madre.

La casa accogliente di Opal mostra come una pianificazione attenta, legami familiari forti e un’abitazione ecologica possano cambiare la vita delle persone, facendo sì che ogni piede quadrato conti per costruire un futuro migliore.

Guarda il fantastico viaggio di Opal e Maggie nella realizzazione del loro sogno di casa per la nonna nel video qui sotto.

Rate the article
Good Info