« Castello abbandonato in Repubblica Ceca. »

INTÉRESSANT

Originariamente un castello barocco, il castello di Hořín è oggi in stile rococò ed è stato costruito alla fine del XVII secolo su richiesta del conte Jakob von Czernin.

Alcuni edifici agricoli sono stati successivamente aggiunti al castello, chiudendo il cortile del castello e formando un pezzo architettonico artisticamente unificato.

Alla fine del XVIII secolo, Hořín passa alla famiglia Lobkowicz, che ne è proprietaria da allora. Il castello è circondato da un parco di 10 ettari.

Una parte della proprietà include anche una fattoria di 1,4 ettari. Il castello di Hořín si trova in un villaggio omonimo, non lontano dalla confluenza dei fiumi Moldava ed Elba, a 2 km da Mělník e a circa 40 km da Praga.

Ti fanno battere il cuore più velocemente anche a te?

Nel 1969, il conte Heřman Jacob Czernin fece costruire un castello di caccia barocco su progetto di Giovanni Battista Alliprandi. Fu decorato con dipinti di F.M. Schiffern e di suo fratello Antonín.

Tuttavia, il conte trovò il castello piuttosto piccolo, così fu trasformato in un castello barocco tra il 1713 e il 1720 secondo il progetto di F.M. Kaňka. Successivamente, il castello fu ristrutturato e ampliato più volte.

Due padiglioni furono aggiunti all’edificio, collegati al castello da corridoi diagonali. Uno dei padiglioni doveva servire come alloggio per gli ospiti, l’altro fu trasformato in una cappella del castello.

Infine, furono costruiti alcuni edifici agricoli che fungevano da stalle. Questa disposizione è rimasta invariata da allora, rappresentando un pezzo architettonico prezioso e artisticamente unificato.

Anche l’arredamento interno rococò, le cosiddette « Stanze di Pietra » degli anni 1760-1763, parzialmente conservate al piano terra del castello, sono degne di nota.

 

 

L’edificio centrale ha tre piani fuori terra e un seminterrato. L’area totale è di 10.000 metri quadrati.

Il piano terra comprende 2.300 metri quadrati, utilizzabili come spazio per un ristorante, varie stanze private e capacità di alloggio.

La cappella del castello di San Giovanni Nepomuceno, splendidamente conservata, può servire sia per riti religiosi che come sala concerti. Il primo piano offre 2.200 metri quadrati, ideali per la conversione in camere d’albergo e stanze private.

Il secondo piano ha una superficie di 1.200 metri quadrati, che richiederebbe la costruzione di lussuose camere o suite. Lo spazio al terzo piano, con la vista più bella, è di 750 metri quadrati.

Anche la spaziosa cantina è degna di nota, offrendo 1.700 metri quadrati per la costruzione di aree benessere o la conversione in cantine vinicole.

Il castello si trova non lontano dalla confluenza dei fiumi Moldava ed Elba, a circa 2 chilometri dalla città di Mělník nella Boemia centrale. Nelle vicinanze c’è una riserva naturale chiamata Kokořínsko.

Dal castello si gode di una vista unica sul castello di Mělník, anch’esso di proprietà della famiglia Lobkowicz, e sulla montagna Říp. L’aeroporto più vicino, l’aeroporto Václav Havel di Praga, è a 40 chilometri di distanza.

USO POSSIBILE

Grazie alla sua posizione favorevole vicino a Praga, il castello invita alla costruzione di un ampio hotel con un ristorante di lusso, che conservi elementi tardo barocchi con primo rococò e attiri gli ospiti con il suo tocco storico.

Le ampie cantine possono essere utilizzate come spazio unico per il benessere.

Nel vasto parco del castello, gli spazi dell’Orangerie possono essere utilizzati, altri edifici possono essere trasformati in stalle con maneggio.

C’è spazio sufficiente per il parcheggio.

Esiste un progetto di ristrutturazione di un hotel di lusso.

In caso di interesse, possiamo mostrarlo.

Un’altra opzione è quella di trasformare il castello in una casa di riposo di lusso o un centro per l’Alzheimer.

Rate the article
Good Info