« Una coppia adotta un bambino indesiderato, abbandonato alla nascita, e ora puoi vederlo. »

INTÉRESSANT

In tutto il mondo, circa un miliardo di persone vivono con una disabilità.In altri paesi, i bambini con disabilità vengono trattati come « mostri », viene loro negata la possibilità di andare a scuola, vengono lasciati a se stessi in strutture igienicamente insalubri e sono soggetti a punizioni crudeli.

Uno di questi bambini è Rustam, che aveva diversi problemi di salute che hanno compromesso il suo aspetto e hanno portato i suoi genitori biologici a lasciarlo neonato.

Poco prima che dovesse essere trasferito in una « casa per disabili », è accaduto un grande miracolo.

Prima del 2006 non c’era un sistema di protezione per le persone con disabilità. In quell’anno, le Nazioni Unite hanno adottato un trattato internazionale che per la prima volta proteggeva le persone con disabilità e i bambini che in alcuni paesi erano stati maltrattati, abbandonati o rinchiusi.

Uno dei bambini che è stato lasciato in ospedale poco dopo la nascita a causa del suo aspetto era Rustam.

Rustam, nato in Russia e ancora bisognoso di diverse cure per guarire, non aveva però alcun interesse ad essere adottato o preso in affidamento.

Poi, nel 2017, Nika Zlobin, una donna generosa che sperava di prendere in affido o adottare un bambino, ha visto la foto di Rustam.

« Era un buco al posto del viso », ricorda la donna di Mosca quando ha visto la sua foto.

Le fu fornito un elenco di requisiti che Rustam avrebbe avuto bisogno, tra cui terapia del linguaggio, chirurgia estetica e una protesi per la gamba, dopo aver mostrato interesse per il bambino.

« Dopo averlo letto, ho concluso che tutto poteva essere risolto », ha detto la donna in inglese. « Perché non dovremmo fare lo stesso? »

Il loro primo incontro con il bambino è andato meglio del previsto. « Hanno portato Rustam nella sala giochi quando Yuri e io siamo arrivati. »

« Quando l’ho incontrato, sembrava un bambino prodigio e ero preparata a molte cose », osserva Nika. « Pensavo che indossasse ancora i pannolini. » Onestamente, sono rimasta sorpresa.

Il momento dell’intervento di Nika e Yuri è stato perfetto; Rustam, che comunicava principalmente con gesti, stava per essere trasferito in una « casa per disabili ».

Sarebbe stato un cul-de-sac, ha detto Nika, « e in una casa per disabili non sarebbe sopravvissuto ».

Senza indugi, la coppia ha completato le pratiche, ha messo Rustam in macchina e lo ha portato nella sua nuova residenza a Mosca.

Nika ha risposto: « Non ci ho pensato. So che molti genitori adottivi sono preoccupati della loro capacità di amare un bambino altrui come se fosse proprio. È altrettanto severa con lui come con la propria figlia, Iya.

I suoi genitori vogliono che lavori con loro sulla sua terapia; non lo trattano diversamente.

Rustam si è opposto, ma li ha costretti a usare le stampelle per muoversi in casa, mentre li ha imparati a camminare.

Rustam urlava, si lamentava e insisteva per essere portato, mostrando il suo vero carattere. Ma dopo, ha detto, « ha cominciato a lavorare e a correre velocemente. »

« Che testardo. »

Da quando Rustam fa parte della famiglia, Nika lotta per i diritti e la dignità delle persone con disabilità.

Altri, invece, chiamano il piccolo bambino un mostro e continuano ad abusare di lui. « Diciamolo chiaramente, mostro », mi ha scritto una donna.

Nika ricorda in particolare un messaggio. « In alternativa, scrivono spesso: ‘Non potremmo vivere accanto a un tale mostro. Come avete deciso di fare ciò?' »

« Non lo so, forse qualcuno vuole sempre guardare il bello », risponde Nika con amore. Trovo più importante che Rustam possieda l’intero universo.

Nika sostiene che, anche se la sua pelle è diventata più spessa, gli attacchi potrebbero ancora ferire. « [La gente] preferisce attaccare etichette alle cose… se non sembri come tutti gli altri. Molto male, molto male.

I genitori di Rustam lo supportano nonostante i commenti malvagi e gli dicono che « è tutto apposto con lui: due occhi, un naso, una bocca. » Presto ci saranno anche due gambe. Ha la capacità di vedere, sentire e parlare.

E per mostrare la sua vivace personalità, il bambino, attualmente di circa dieci anni, punta sulla sua « luce e il suo coraggio ». Si veste con orgoglio e si fa acconciare i capelli in allegri codini e treccine rasta.

Nika descrive il suo bambino come « ampio e aperto nel pensiero, talvolta arrivando a conclusioni contraddittorie », quindi è stato facile incoraggiarlo ad esplorare cose nuove. « Rustam non chiede mai del suo aspetto. Ripete entusiasticamente quanto sia bella tutta la sua famiglia e quanto impressionante sia nel complesso.

Purtroppo, l’account Instagram di Nika è stato cancellato, quindi non possiamo più seguire i capelli incredibili di Rustam e le sue folli mosse di danza.

« Se il mio account dovesse essere bloccato improvvisamente, probabilmente mi sentirei meglio perché non dovrei vedere dozzine di commenti odiosi su mio figlio », ha spiegato la donna in precedenza.

Le persone possono essere così crudeli verso una coppia amorevole che dona al mondo un piccolo bambino indifeso – è devastante.

Come ti senti riguardo a questa storia? Per favore, condividi la tua opinione sulla fiaba e lascia un commento in modo che possiamo sentire anche altre persone!

Il delizioso bambino è nato senza una gamba e con parte dell’anca mancante a causa di « diverse malformazioni ».

Nei primi due anni della sua vita, è stato aliment

Good Info