Una dottoressa messicana devia un volo di 6000 chilometri per salvare la vita di un bambino.

INTÉRESSANT

Un volo regolare sulla rotta Messico-Parigi si è trasformato in una narrazione di sopravvivenza e superamento grazie alla collaborazione tra medici, piloti e genitori.

Guidati dal cuore e supportati da protocolli e un pizzico di fortuna, sono riusciti a salvare la vita di un bambino di quattro anni che ora ha una storia da raccontare e una nuova opportunità di vita.

Dopo due ore in volo, a bordo del volo AF0179 di Air France, gli altoparlanti si sono attivati e il capitano ha richiesto l’assistenza di un medico volontario. Nonostante la richiesta in francese e inglese, non ci fu risposta dai passeggeri.

All’interno, le assistenti di volo e una donna messicana chiamata Lucía Dennise Ayala si sono sforzate di alleviare il dolore del figlio di Lucía, Marco, di quattro anni. Un forte mal di stomaco lo faceva urlare e supplicare per la medicina. Questo ha attirato l’attenzione di tutto l’equipaggio, poiché il bambino non aveva mai chiesto medicinali in precedenza.

La dottoressa Violeta Álvarez Perdomo, appena operata alla gamba, è stata svegliata da sua sorella. Nonostante l’attesa dell’aiuto di un altro medico, nessuno si offrì, e lei, appoggiandosi al suo bastone, si mise a disposizione dell’equipaggio.

Nella zona di Prima Classe, con risorse limitate, hanno cercato di far addormentare il bambino. La dottoressa ha esaminato il bambino con uno stetoscopio e un monitor progettato per gli adulti, concludendo che aveva l’appendicite.

Dalla cabina, con il supporto delle assistenti di volo, il capitano ha consultato sulla possibilità di cambiare la rotta del volo. La dottoressa ha deciso di deviare l’aereo e, con l’aiuto di Lucía come traduttrice, ha giustificato la decisione con i rappresentanti del Servizio Medico Francese.

Dopo essere passati per gli Stati Uniti e il Canada, hanno finalmente atterrato in quest’ultimo paese. Sebbene alcuni passeggeri abbiano perso le loro connessioni, la comprensione ha prevalso.

In Canada, Marco è stato esaminato da medici a terra, che hanno confermato la diagnosi iniziale. Air France ha ringraziato la dottoressa per il suo prezioso aiuto.

La madre, sorpresa nel trovare un pediatra de La Raza a bordo, ha concluso il racconto con gioia, sottolineando come i professionisti della salute a volte agiscano come veri supereroi, sacrificando la loro integrità per salvare vite.

Rate the article
Good Info