L’hotel abbandonato Belvedere in Svizzera

INTÉRESSANT

L’Hotel Belvedere in Svizzera ha cessato la sua attività nel 2016. L’hotel Belvedere stesso si è gradualmente deteriorato e non è stato rinnovato per un po’ di tempo, portando al suo declino.

Il Belvedere Hotel è stato costruito nel 1882 ed era un edificio iconico nelle Alpi svizzere. Alcuni dicono che il percorso per raggiungere l’hotel sia uno dei più spaventosi.

Il Passo del Furka è un paradiso per gli appassionati di viaggi su strada nelle Alpi svizzere.

Ancora oggi, i turisti vengono qui per dare un’occhiata all’hotel un tempo fiorente e per dirigersi verso il ghiacciaio, dove un tempo si trovava la grotta di ghiaccio.

Si trattava di un tunnel lungo 100 metri e di una camera di ghiaccio che potevano essere visitati quando la strada era aperta in estate.

La posizione panoramica dell’Hotel Belvedere attirava una clientela benestante che a volte trascorreva diverse settimane di fila qui d’estate.

Alla svolta del XX secolo, quando l’industria alberghiera in tutta la Svizzera stava vivendo un periodo di crescita, Josef Seiler osò una nuova estensione: un tetto a due falde con due piani aggiuntivi, dando così all’hotel l’aspetto attuale.

Il numero di posti letto aumentò a 90 nel 1907.

Nel XX secolo, il numero di visitatori del ghiacciaio del Rodano e dell’hotel aumentò costantemente grazie all’apertura di due nuove linee ferroviarie.

Tuttavia, a partire dagli anni ’60, il numero di ospiti nella regione alpina è diminuito drasticamente.

Le auto diventano sempre più potenti e veloci, e ciò che un tempo era un viaggio di due o tre giorni attraverso la strettoia si trasforma in un viaggio di un giorno.

Nel 1964, il Passo del Furka fu il set di una scena di inseguimento nel film di James Bond « Goldfinger ».

Si dice che Sean Connery abbia soggiornato nell’hotel: secondo voci di corridoio, negli anni successivi divenne un visitatore abituale.

Anche Papa Giovanni XXIII era uno dei famosi clienti abituali dell’hotel.

Rate the article
Good Info